Come smettere di scusarti per il tuo corpo - Jessica Pellegrino
come-smettere-di-scusarti-per-il-tuo-corpo

Nell’ottava puntata di Be Unique parleremo di come smettere di scusarti per il tuo corpo. Ti sembra una sfida impossibile? Sono certa di poterti far cambiare idea!

Puoi seguire la puntata direttamente qui:

 

Ascolta “Be Unique” su Spreaker.

 

E lo trovi disponibile su SpreakeriTunes e Spotify!

 

Parlare di accettazione è ormai diventato il mio pane quotidiano negli ultimi anni. Ti ho raccontato spesso di miei aneddoti personali per dimostrarti quanto a volte sia semplice cadere negli schemi imposti da qualcun altro e credo che ormai al giorno d’oggi abbiamo raggiunto un livello di consapevolezza e informazione tale, da essere coscienti dentro di noi di non dover rendere conto a nessuno per come siamo, sia esteticamente che caratterialmente, eppure, mi è capitato anche di recente, di sentire molte donne ragionare in modo ancora giudicante e oserei dire anche auto sabotante.

 

Sai cosa mi strazia maggiormente? È sentire donne in gamba, belle, intelligenti e piene di qualità che non sanno nemmeno di possedere, scusarsi per come sono.

 

Spesso il motivo di tante giustificazioni è legato proprio all’aspetto fisico, o per meglio dire, a com’è fatto il tuo corpo. Non so se sarei in grado di farti un conto di tutte le donne che ho visto ragionare in questi termini, posso soltanto dirti di averlo fatto anche io in passato, ma quando mi sono accorta dello schema in cui stavo cadendo, mi sono imposta di smetterla.

 

come-smettere-di-scusarti-per-il-tuo-corpo

 

Ho notato che questo schema si presenta nella maggioranza dei casi, quando si riceve un complimento. Anziché rispondere con un semplice “grazie” a frasi tipo: “oggi ti trovo davvero bene”, o “come sei radiosa oggi” e altre frasi molto simili che vanno ad esaltare la tua bellezza, capita invece di trovare una giustificazione, come se quel complimento fosse in qualche modo immeritato.

 

Osservarti costantemente allo specchio con occhio critico, pizzicare la cellulite, nascondere le braccia o coprire i fianchi sono solo alcuni dei comportamenti che si adottano quando il tuo livello di accettazione è davvero basso. Ma a un certo punto mi chiedo: è veramente così importante tutto questo? In che modo influisce sul nostro essere uniche e belle così come siamo?

 

Il tuo corpo è semplicemente uno strumento per portare la tua energia e la tua personalità nel mondo, così da poter sperimentare la vita ai suoi massimi livelli. È semplicemente questo. Se non ti senti a tuo agio nei tuoi panni, difficilmente potrai essere in grado di esprimere te stessa a 360°.

 

Tuttavia, non si sa come, non si sa quando, si è insinuato nelle nostre vite quel cosiddetto “standard di bellezza” deciso da una società deformata che ci dice cosa è bello, cosa è giusto e cosa no. Ci dice in sintesi di non essere abbastanza così come siamo e con quella convinzione noi cerchiamo di raggiungere degli standard imposti da altri, perdendo lungo la strada cosa invece è importante per noi.

 

Ashley Graham dice:

 

“La fonte del mio potere non è la bellezza, ma la volontà di condividere le mie più profonde debolezze. La vera bellezza è il saper stare bene con l’essere voi stesse.”

 

E ha pienamente ragione. Amare il tuo corpo è l’inizio di una storia d’amore che durerà tutta la vita, vuoi davvero rendere questo idillio penoso per entrambi? Tu e il tuo corpo meritate decisamente di meglio e quel meglio di certo non può essere uguale per tutti, non può avere degli standard definito da altri. Ognuno di noi è unica nel suo genere e ha una bellezza autentica che sarebbe un peccato snaturare. Perché vogliamo rientrare nell’ordinario diventando uguali alla massa? Perché costringerci in una singola scatola?

 

come-smettere-di-scusarti-per-il-tuo-corpo

 

Come sai, io ho trascorso molti anni a lavorare su me stessa e lo faccio tutt’ora perché penso non si smetta mai di imparare a volersi bene e a sentirsi a proprio agio nella propria pelle per questo motivo mi ripeto spesso su questi concetti, così da poterti aiutare a raggiungere quello stato di libertà in grado di farti sentire bene con te stessa.

 

Inizia perciò a stressarti meno per la quantità di calorie che ingerisci e scegli piuttosto quello che nutre e fa stare bene il tuo corpo. Prediligi un abito che sia della tua taglia, ma che non ti nasconda, perché avrai certamente delle caratteristiche che altre al posto tuo vorrebbero. Scegli di coccolarti non perché devi premiarti per qualcosa, ma perché semplicemente lo meriti.

 

Inizia a costruirti uno stile di vita dove prima esiste il tempo per te, può essere anche di pochi minuti al giorno, ma deve arrivare prima di tutto il resto perché tu non hai bisogno di meritarti un po’ di sano relax, una coccola o qualcosa che ti piace: tu la meriti già.

 

La sfida è proprio questa, sarai in grado di metterti al primo posto ritagliandoti qualche minuto prima di iniziare la giornata? E se la risposta è no, cosa davvero ti blocca dal farlo?

 

come-smettere-di-scusarti-per-il-tuo-corpo

 

Uscire dal limbo e dal circolo vizioso non è mai facile, c’è sempre un momento in cui quando si inizia sembra troppo difficile, o addirittura impossibile, ma sappi che quel momento poi passa, i risultati poi saranno decisamente più appaganti. Trasforma dunque il tuo circolo vizioso in uno virtuoso e vivi, vivi sul serio.

 

Se tutto questo in un primo momento può spaventarti, pensa all’esempio che sto per farti:

 

Quando prendi un aereo e l’hostess ti spiega le manovre da attuare in caso di emergenza, la prima cosa che ti insegna è come usare l’ossigeno. Ti indica chiaramente di indossare la mascherina prima tu e solo dopo di applicarla al resto dell’equipaggio.

 

Questo esempio non esiste per insegnarci ad essere egoisti, ma ad essere più generosi. Sembra una contraddizione, ma pensaci, se tu facessi indossare la maschera dell’ossigeno prima agli altri rischiando di restare tu stessa senza ossigeno, non arriveresti a un punto in cui non saresti più in grado di aiutare nessuno? Se invece perdessi due secondi del tuo tempo a indossare tu per prima la mascherina, quante persone potresti salvare?

 

Vale lo stesso per tutto il resto. Se ti prendi cura prima di te stessa e poi degli altri, sarai utile a più persone, ma soprattutto lo farai con maggior soddisfazione.

 

La parte più difficile nell’attuare questo cambiamento di mentalità è l’inizio, in quanto richiede tempo e pazienza. Sono stato vittima di questa mentalità praticamente da sempre ma lavorando su me stessa mi sto rendendo conto di essere più utile così rispetto a prima e credimi, io stessa non sono arrivata, ma possiamo continuare questo percorso insieme.

 

Esercizi:

 

Prova quindi a fare questo semplice esercizio che ti aiuterà a conoscerti più nel profondo e magari analizzarti su questioni a cui non avevi mai pensato.

 

Prendi carta e penna scrivi lasciando andare qualsiasi emozione

 

  • Quali complimenti vorresti ricevere dal prossimo?
  • Scrivi 5 pregi che possiedi e prova a ripeterteli davanti allo specchio
  • Chiedi a persone vicino a te altri 5 pregi che vedono in te e rispondi semplicemente con un grazie

 

Sono i piccoli gesti a fare la differenza, a volte non servono grandi sforzi per iniziare ad amarsi un po’ di più.

 

Ti è piaciuta questa puntata? Allora ti invito a condividerla con le tue amiche e a cliccare sul tasto mi piace! Non dimenticare di iscriverti al mio canale, così da non perderti le prossime puntate e se vuoi saperne di più su come (ri)innamorarti della tua immagine ed esprimere al meglio te stessa, scopri subito “JP Magazine” la mia rivista tutta al femminile di cui puoi scaricare la copia del numero gratuitamente.

 

E se ti va, puoi condividere le tue riflessioni sul gruppo Facebook Love Your E-Mage e confrontarti con me e altre magnifiche donne su questo tema!

 

Bene, concludo questa puntata dandoti appuntamento alla prossima settimana sempre qui e sul mio podcast!

Condividi con: