Il lato oscuro dello stile: Eva Green - Jessica Pellegrino
Il lato oscuro dello stile: Eva Green

Per la rubrica “Look at me” di questa settimana voglio proporti un’icona di cui, secondo me, se ne sottovaluta lo stile e sto parlando di Eva Green.

Eva è una bravissima attrice statunitense, che personalmente ho conosciuto nel ruolo di Vanessa Ives in Penny Dreadful e, come grandissima amante delle serie TV, amo esplorare i vari personaggi di quelle che seguo (ossia, davvero tante!) per analizzarne lo stile e capire quali sono gli elementi che li caratterizzano.

Mi sono resa conto, soprattutto negli ultimi mesi in cui ho cominciato a lavorare con delle fantastiche donne al percorso completo, quanto lo stile personale a volte venga sottovalutato e che, quando si scopre di avere uno stile piuttosto che un altro, ci si fa un’idea un pò diversa da quella che poi realmente è.

E’ questo il motivo per il quale mi è venuto in mente di proporre il personaggio di Eva Green, perchè ammirando personalmente tantissimo il suo modo di vestire (anche se molto diverso dal mio) ho realizzato che molte donne potrebbero essere spaventate dal fatto di non sapere come gestire uno stile creativo pensando che sia troppo strano.

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

In realtà non è così perchè lo stile creativo, come dice la stessa parola, è un modo di essere che non segue degli schemi ben precisi ma anzi rompe un pò le regole e secondo me Eva è uno degli esempi migliori e ben riusciti di questo stile 😉

Quindi andiamo ad esplorare le sue caratteristiche così che tu possa prenderne spunto, se desideri, e trovare anche tu gli elementi che caratterizzano il tuo total look.

Come dicevo, Eva Green è una delle attrici più intriganti sulla scena che ha uno charme veramente espressivo, e la sua innata bellezza è il forte elemento che la contraddistingue. Il suo stile è abbastanza elegante e sensuale ma che vira sul dark: sicuramente in questo l’aiutano le sue caratteristiche cromatiche come la pelle molto chiara in contrasto con i capelli molto scuri e degli occhi a dir poco magnetici, tipici di chi ha una carnagione inverno (se non sai qual è la tua stagione cromatica fai il test qui).

Nel suo stile ci sono sicuramente tanti elementi che, non solo danno questa nota un pò dark, ma la rendono una donna che detta la sua moda e non la segue. Questo è il bello di chi ha uno stile creativo: il fatto di non preoccuparsi delle tendenze del momento ma di concentrarsi su ciò che caratterizza la propria persona, trovando i punti di rottura del proprio stile ovvero quegli elementi che rendono particolare i total look.

Ovviamente, come in tutti gli stili, gli eccessi vanno a rovinare l’effetto che si vuole ottenere valorizzando gli elementi caratteristici ma, adottando alcuni accorgimenti specifici, si possono ottenere risultati veramente fenomenali!

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Vediamo allora insieme quali sono gli elementi che vengono più spesso usati nei total look di Eva e come poterne prendere spunto.

  • I tessuti: questo è uno degli elementi su cui lavora più spesso, l’uso di tessuti particolari che fanno la differenza come le trasparenze su decolletè, braccia e gambe che adotta spesso;
  • I dettagli: in particolare nella scelta del make-up che è quasi sempre molto deciso e la rende particolare incentivando il suo sguardo magnetico e focalizzandosi sulle labbra. Ma anche altri dettagli come accessori particolari che arricchiscono look più semplici, ricami molto gotici o anche delle paillettes;
  • I colori decisi: altro elemento fortemente caratterizzante del suo stile che risulta essere una scelta strategica anche in base all’analisi dei suoi colori. Essendo una palette inverno ed avendo una forte intensità, i contrasti aiutano molto nel suo caso e non mancano il nero, il rosso intenso, il verde acceso. Colori che tendono allo scuro ma danno forza al suo carattere e alla sua personalità;
  • Il mix di stili: elemento altrettanto importante, è la scelta di mixare uno stile un pò vintage che a volte ricorda il gotico e le dona un tocco dark con uno stile un pò retrò che invece le dona un velato senso di romanticismo e contribuisce a renderla particolare. Un mix perfetto che contraddistingue il suo stile, difficile da trovare altrove, e la rende un’icona di stile non convenzionale ma fantastica. Può piacere o meno, ma è impossibile dire che i suoi look non la rendano bellissima!
  • L’equilibrio perfetto: se ci fai caso, è raro vedere che indossa accessori vistosi o particolari ma lo fa solo quando i tessuti e le linee del suo look sono troppo semplici, con lo scopo di bilanciarlo secondo il suo stile creativo appunto. Tende però sempre a preferire trasmettere i suoi elementi differenzianti attraverso la scelta di tessuti, colori e fantasie piuttosto che nell’uso di accessori particolari e quando lo fa tiene sempre a mente il gioco di contrasti che le dona divinamente.

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

Il lato oscuro dello stile: Eva Green

 

Sicuramente da questi spunti che ti ho dato puoi capire anche tu, se hai uno stile creativo, come renderlo veramente tuo e personalizzarlo senza dover necessariamente pensare a delle icone che possono sembrarti sciatte. Come vedi, anche delle icone bellissime come Eva Green sfoggiano e ostentano questo stile forte e intenso 😉

E se anche tu vuoi scoprire le tue caratteristiche per imparare come sfoggiarle con orgoglio, fai subito il corso gratuito e poi viene a trovarci nel club segreto su Facebook!

Condividi con: