Sentirti bella in spiaggia con il costume giusto - Jessica Pellegrino

Come ogni anno arriva il momento fatidico temuto da ogni donna: la prova costume.

Il termine “prova” costume non è che mi piaccia granché, sembra dare l’impressione di dover necessariamente dimostrare qualcosa alla società, in realtà credo siamo proprio noi il problema maggiore ed è per questo che si arriva addirittura a farne un commercio, per far leva sulla sensibilità che riscuote l’argomento.

Quando arriva l’estate, siamo sempre più donne a guardarci con occhio più critico del solito. Capita perché inconsciamente il doverci esporre tanto da mostrarci in pubblico con un misero costume e nient’altro, ci porta alle mente tutte le paturnie che durante l’anno ci ossessionano.

Noi donne siamo così, purtroppo non sempre abbiamo abbastanza autostima da essere obiettive con noi stesse, infatti lo sai che solo il 3% delle donne si vede bella quando si guarda davanti allo specchio? E che in media, quando pensa a sé stessa, una donna si immagina circa il 30% più grassa e più brutta di quello che è?

Ecco, considera che questi dati sono ancora più preoccupanti in questi periodi!

Ricordati però che amarti è un tuo diritto, ma anche una tua scelta, perché deve partire da te e devi entrare nella condizione di poterti guardare allo specchio e vedere solo gli aspetti positivi.

Come dico spesso, uno specchio dovrebbe avere la funzione di motivarti, non di eliminare la tua autostima. Perciò, se oggettivamente ritieni di avere degli aspetti che proprio non ti piacciono della tua fisicità, puoi optare per modelli di capi e, in questo caso, costumi in grado di valorizzare la tua fisicità senza penalizzarla.

A tal proposito, ti propongo alcuni modelli che potrai scegliere in diversi colori e fantasia a seconda del tuo stile e palette cromatica, ma soprattutto a seconda della problematica riscontrata.

Questa volta non mi soffermerei sulle diverse tipologie fisiche perché molti modelli di costume vanno bene per più categorie fisiche, quindi il mio consiglio è quello di lavorare sulle problematiche della tua figura per sentirti a tuo agio ancora una volta. Vediamo nello specifico:

 

S.O.S. FIANCHI E COSCE:

Se la tua figura tende ad avere fianchi più pronunciati e cosce più rotonde, dovrai lavora per compensazione sulla parte superiore del corpo.

Obiettivo: allargare otticamente la parte superiore e distogliere l’attenzione da quella inferiore attraverso l’uso di colori, fantasie e tagli adatti.

Via libera ai modelli con fascia, a triangolo, liscia o con roches, fantasie grandi, colori chiari, righe orizzontali, applicazioni!

 

 

S.O.S. PANCIA:

Se la tua figura tende ad avere una pancetta più pronunciata e magari anche un seno abbondante, dovrai compensare la parte inferiore del corpo.

Obiettivo: restringere otticamente la parte centrale (di conseguenza anche la parte inferiore), distogliendo l’attenzione dall’addome e in caso di seno generoso, distogliere l’attenzione anche sulla parte superiore, sempre attraverso l’uso di colori, fantasie e tagli adatti.

Via libera ai modelli con vita alta, modelli anche fascianti, liscia o con piccole fantasie, colori possibilmente scuri e opachi e portare sulla parte superiore fantasie, righe orizzontali, applicazioni (non molte se anche il seno è prosperoso)!

 

Il mio consiglio è di non concentrarti sui modelli di costume da bagno che ci sono in commercio, bensì di prestare attenzione a ciò di cui hai bisogno. Ad esempio, se hai un pò di pancetta da nascondere, quando andrai a fare acquisti, escludi tutti i modelli che non hanno una vita alta, in questo modo ti sarà più semplice seguire il tuo gusto optando per un modello adatto a te.

In questo modo non sbagli più, ma soprattutto eviterai quel senso di frustrazione che si prova quando un costume non ti valorizza come dovrebbe!

E se desideri approfondire gli aspetti della tua immagine per imparare a valorizzarti, ti invito a scaricare il mio corso gratuito e venirci a trovare nel gruppo segreto Love Your E-Mage, ti aspetto!

 

Condividi con: